Centro Idrogeno di Taranto 

Ogni grande traguardo viene raggiunto a partire da piccoli passi. Abbiamo iniziato condividendo una visione e l'abbiamo portata avanti. Ora la stiamo trasformando in una realtà sempre più grande. 

UN CAMBIO DI ROTTA PER LA CITTÀ 

Taranto, la capitale italiana della produzione dell'acciaio, sta cercando di passare da un'industria storica e consolidata, ma logorata da vicende complesse e dolorose, ad una fase di maggiore consapevolezza all’interno della quale la produzione dell’acciaio potrà assumere forme diverse, più innovative e più in linea con i criteri di eco-sostenibilità.
Il Centro Idrogeno garantirà l'ampia disponibilità del combustibile e renderà economicamente sostenibile la riconversione green dei processi produttivi più impattanti per l'ambiente e per la salute.
La produttività del nuovo stabilimento si attesterà su un flusso di idrogeno di oltre 5 miliardi m3/anno, utilizzando unicamente acqua di mare ed energia elettrica a "zero emissioni". 
L'energia necessaria a coprire i consumi elettrici del Centro Idrogeno verrà fornita on-site da una centrale elettrica rinnovabile della potenza di 3 GW, formata da 4 unità produttive da 750 MW ciascuna.

L'obiettivo finale è di rendere abbondante e competitiva la produzione di idrogeno verde, motivati dalla consapevolezza che l'idrogeno, prodotto con energia elettrica rinnovabile, è il solo vettore energetico realmente a zero emissioni. 

GRADO DI AVANZAMENTO  DEL PROGETTO

Created with Sketch.
  • Completato il Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica di massima (12/2018). 



  • Firmato il Protocollo d'intesa con il Comune di Taranto per il varo del progetto, l'identificazione delle aree d'impianto e per la condivisione degli obiettivi e la ripartizione dei benefici (07/2019). 


SISTEMI PRODUTTIVI

Created with Sketch.

Formano un complesso industriale di circa 100 ettari sinteticamente composto dai seguenti sistemi:
 

Generazione Elettrica  

- Potenza 3 GW, suddiviso in 4 centrali da 750MW (taglia minima unitaria), producono annualmente 25,9 TWh di energia elettrica a emissioni zero; 

Dissalazione di acqua di mare 

- Capacità oraria di 1.000 tonnellate. Produzione di acqua demineralizzata per osmosi inversa;

Elettrolizzazione

- Produzione oraria di 577.000 Nm3 di gas idrogeno (H2);

Compressione & Stoccaggio idrogeno 
- Capacità oraria 1.280 metri cubi alla pressione di 700 bar. 

TEMPISTICA REALIZZATIVA

Created with Sketch.

Il Centro Idrogeno di Taranto è suddiviso in 4 unità funzionali, indipendenti ed equivalenti, ognuna capace di generare oltre 1,25 miliardi di m3/anno di gas. 
Espletata la fase progettuale e autorizzativa le 4 unità saranno realizzate e messe in servizio, una alla volta, ad intervalli di tempo di circa 18/24 mesi. 

Ragionevolmente si può prevedere un inizio di produzione entro 2 anni dalla cantierizzazione; con l'entrata in esercizio della prima unità (1/4 della capacità produttiva) il Centro Idrogeno inizierà a rifornire il mercato con quantità crescenti di gas, per raggiungere la piena produttività in 6/8 anni, corrispondente a 5 miliardi di m3/anno.
Tra i vari step del progetto si prevedono piani di formazione professionale per rafforzare le competenze e la formazione di maestranze locali, contribuendo così alla creazione 1.300 nuovi posti di lavoro.

INVESTIMENTO PREVISTO

Created with Sketch.

L'investimento stimato è di circa € 9,8 miliardi suddiviso tra:

  • Generazione elettrica (50%);
  • Produzione di acqua ultra pura (20%);
  • Elettrolizzatori idrogeno, compressione e stoccaggio gas (30%). 


Il finanziamento proviene da Fondi d'Investimento in asset energetici. 

ESECUZIONE DEI LAVORI

Created with Sketch.

I lavori saranno di esclusiva competenza del gruppo di aziende aderenti al "Network Global Electrification Project", una rete d'imprese aperta e alla quale possono iscriversi tutte le aziende  interessate a partecipare alla realizzazione e alla manutenzione delle opere.